E dai jà ... teniamoci in contatto con i social, mi raccomando!

La pizzeria da Michele, ma sulla Flaminia

La pizzeria da Michele, ma sulla Flaminia

La pizzeria da Michele, ma sulla Flaminia

Non ci eravamo dati appuntamento io e Michele, anzi, sapendo che arrivava a Roma avrei preferito incontrarlo un poa�� piA? in la, magari dopo le feste. PerA? A? capitato che mi trovassi in centro per le compere, zona Piazza del Popolo e allora che fai? Non vai?

La storica pizzeria da Michele di Napoli ha appena aperto i battenti a Roma. E giA� A? filaA�… ebbene si, le buone notizie per napoletani inconsolabili emigrati, viaggiano veloce e velocemente bisogna fiondarsi ad assaggiare, perchA? la pizza A? di quelle che meritano, almeno a giudicare dal blasone che la��accompagna.

Difficile da trovare la pizzeria al civico 82 di via Flaminia; sul muro esterno di Explora, il museo per bambini una piccola insegna poco piA? grande di un foglio A3. Il disimpegno biglietteria-museo / bar perA? aiuta nella��attesa, specie in una giornata fredda. Si prende il numerino e si aspetta piA? o meno pazientemente, come a Napoli, magari approfitando del bar per un aperitivo.

La sala A? essenziale e moderna nelle linee, cosA� come la struttura a cui A? annesso, con un poa�� di foto della Napoli tradizionale, in giro per le pareti. Il menA? replica quello napoletano: Margherita e Marinara, ovvero le storiche, Napoletana, Calzone e Calzone fritto, ovvero le tradizionali. In piA? qualche bella��antipasto a base di nodini di pizza fritta e verdure, formaggi, salumi e latticini; i prezzi, di Margherita e Marinara non sono quelli di Napoli.

Nonostante la sala strapiena, il nostro ordine viene preso in meno di cinque minuti e gli ottimi antipasti di verdure, formaggi e nodini fritti sono al tavolo davvero rapidamente, pochi minuti dopo le birre (piccola lista di artigianali). Unica pecca: cen ne vorrebbero almeno cento a testa di quei nodini.

La pizza A? di quelle che esondano dal pur grande piatto e cosa piA? importante, ci si sente davvero a Napoli; una pizza che potremmo far ricadere nella variante medio-bassa per gli standard partenopei (ebbene si, anche a napoli ci sono diversi livelli di altezza delle pizze), ingredienti ottimi e pizza finita in un battibaleno. Per terminare, molto buono il babA� e buona la pastiera servita tiepida, made by pasticceria Bellavia, Napoli.

Antica Pizzeria da Michele era la pizzeria che mancava a Roma, quella che soddisfa i napoletani di stanza nella capitale, stufi di pizzerie che di napoletano hanno solo il nome e pochissima sostanza (evitiamo qui liste di proscrizione). Non essendo mai stato un habituA? di Michele ai tribunali (a Napoli) non ho un metro di paragone per affermare se la pizza di via Flaminia sia allo stesso livello, ma A? senz’altro una pizza verace napoletana e ci fa sentire un po’ come se fossimo sotto al Vesuvio, una pizza che potremmo definire Napoli-pop. Quel che A? certo A? che nel prossimo futuro, la mia personalissima fame di pizza napoletana possa finalmente essere appagata anche qui a Roma.

Antica Pizzeria da Michele
Via Flaminia, 82 a�� Roma
Tel: 06 3260 0432 (ma tanto non prenota) – facebook

22
https://termpapermonster.com/